2° PROVA TROFEI MALOSSI NORD

http://www.scooternos.net/images/gare/110508_tnsv1.jpgProva Trofei Nazionali e Nord Malossi a Castelletto - 8 maggio 2011
Vincono Santo Russo, Niccolò Baldi, Luigi Pannone, Luca Parodi, Marco Franco e Andrea Boccacci

Qualche fuga e qualche risposta importante emergono dalla seconda prova dei Trofei Nazionali e Nord Malossi corsa sul circuito di Castelletto di Branduzzo, ricco di punti insidiosi. Santo Russo risponde con una bella vittoria a Davide Zenari nel Trofeo Nazionale Scooter Velocità e i due allontanando Mendogho dalle posizioni di testa si contendono la leadership del Trofeo a pari punti. Seconda vittoria consecutiva nella TMax Cup per Superpann Luigi Pannone, che ha ceduto la pole al “pilota di casa” Fusto, anche se ligure ma sempre fortissimo qui. Pannone ha resistito e ha messo pressione a Fusto che al limite ha commesso un errore ed è scivolato chiudendo quinto. Luca Parodi, con un primo e un secondo posto nella ScooterMatic Extreme Italia si aggiudica la seconda prova su Pelloni mentre nel Trofeo ScooterMatic delle Regioni Nord Boccacci vince entrambe le gare andando in fuga in classifica generale su Fordiani, oggi in giornata no dove ha concluso ultimo e quinto nelle due prove di giornata. Il mattatore della SuperScooter è Niccolò Baldi che domina questa classe nel Trofeo Nazionale Scooter Velocità mentre Marco Franco giungendo due volte terzo assoluto nella ScooterMatic Italia domina la classe SuperScooter Italia.

 

Trofeo Nazionale Scooter Velocità

http://www.scooternos.net/images/gare/110508_tnsv1.jpg

Sempre più incerto ed emozionante il Trofeo Nazionale Scooter Velocità: dopo la vittoria di Zenari su Russo a Varano risponde il toscano che si aggiudica, proprio su Zenari, la prova di Castelletto. Russo ha guidato come al solito, tenendo testa sia al veneto che a Gabellini,finito terzo e partito fortissimo. Max Mendogho, si è dovuto accontentare del quarto posto, fuori da podio. Tra i SuperScooter Baldi ha preceduto Gottardello e Franco.

Max Mendogho mette le mani con un giro spettacolare sulle crono di sabato ma cede pericolosamente all’avvicinarsi di Zenari nel turno di domenica, che si porta al secondo posto per soli 9 centesimi. Terzo è Santo Russo mentre anche Gabellini migliora domenica e scavalca Berardi chiudendo la prima fila.

In gara Gabellini parte a fionda ma in pochi chilometri deve lasciare il passo a Zenari e a Santo Russo che nel secondo giro fa doppietta e si porta al comando. Mendogho arranca nelle prime fasi ma poi si accoda a Gabellini, puntando sul suo finale spesso micidiale. Russo diventa imprendibile e il quartetto di testa sparisce dalla vista di Berardi e Grilli, inseguitori a distanza. Per tutti i 10 giri i primi quattro sono in fila indiana, senza nessuno che riesca a smarcarsi. Alla fine vince Russo, su Zenari, Gabellini e Mendogho. Tra i SuperScooter vince Baldi su Gottardello e Franco.

 

ScooterMatic Extreme Italia

http://www.scooternos.net/images/gare/110508_smtc1.jpg

Luca Parodi questa volta ce la fa a conquistare il gradino alto del podio, grazie a una vittoria e a un secondo posto. Il nuovo leader del campionato precede Marco Pelloni vincitore di gara 2 ma più attardato nella prima finale e uno spettacolare Marco Franco, lento in prova me due volte terzo in gara e primo dei SuperScooter. Il cuneese precede nella sua categoria Gottardello.

Pelloni è ancora il più veloce nelle crono, segnando, come tutti i suoi avversari, il miglior tempo nel turno del sabato: 1’22”884 che precede di 2 decimi Parodi, Boccardo e Marco Russo, primo dei SuperScooter con 8 decimi di ritardo dal leader.

Nella prima finale Pelloni parte forte ma non riesce a fare il vuoto perché Boccardo e Parodi si mettono in scia. Il leader delle crono comincia a perdere terreno e verso fine gara è fuori dal podio, beffato dal primo dei SuperScooter, Franco, che con il Runner finisce la gara terzo assoluto. Dopo un lungo inseguimento Parodi ha la meglio su Boccardo e Franco. Tra i Superscooter il cuneese precede Gottardello e Bressan.

In gara 2 Boccardo si ritira quasi subito lasciando via libera per la vittoria di giornata Parodi, che non forza e si mette dietro allo scatenato Pelloni, vincitore di gara 2. Dietro di loro ancora una volta Franco, terzo assoluto e primo dei SuperScooter che precede Gottardello e Bressan.

Trofeo ScooterMatic delle Regioni

http://www.scooternos.net/images/gare/110508_sscooter1.jpg

Andrea Boccacci bissa vincendo entrambe le gare di giornata in solitaria e consolida la sua leadership nel Trofeo delle Regioni. Dietro di lui si scatena in gara 2 Bruzzone, che terminando secondo dopo il terzo posto in gara 1, conquista il secondo gradino del podio su Garlato, terminato terzo in gara 2

Le crono di sabato che decidono la griglia di partenza anche in questa categoria. Il più veloce è il vincitore di Varano Boccacci che con 1’23”1 ha la meglio su Fordiani, Bruzzone e Garlato. Il vento che soffia domenica dà fastidio in traiettoria impedendo i miglioramenti.

Gara 1 in solitaria per il vincitore Boccacci che parte fortissimo e guadagna i metri necessari per non farsi impensierire. Garlato ci mette qualche curva in più per fare lo stesso: passa Fordiani e si mette a girare da solo. Il toscano invece ha più di un problema: prima deve contenere l’attacco di Bruzzone, che passa a metà gara e poi quello di Borgna che lo induce all’errore costringendolo a tirare nell’ovale, dove cade e finisce la gara ultimo.

Anche in gara 2 Boccacci fa il vuoto correndo in solitario dopo la super partenza. Garlato s’infila ancora in seconda posizione mentre Fordiani accusa qualche problema di troppo e rimane quasi subito nelle retrovie. Dietro al leader si scatena Bruzzone che passa Garlato in un punto quasi impossibile e si porta saldamente al secondo posto. Garlato respinge gli attacchi di Chiaramonte che terminano con una scivolata prima del traguardo. Boccacci vince ancora su Bruzzone, Garlato e Borgna. Fordiani è quinto.

 

TMax Cup

http://www.scooternos.net/images/gare/110508_tmax1.jpg

Pannone batte di nuovo Fusto, sulla pista più congeniale per il ligure. Il romano, secondo nelle crono, stringe i denti in gara e si mette in scia a Fusto che al quarto giro prima dell’ovale scivola e riparte con 40 secondi di ritardo. Pannone con la strada spianata vince in scioltezza su Delmastro, che consolida il suo ruolo di terza forza del campionato. Ferrara è terzo sul podio mentre Fusto termina quinto con un finale spettacolare.

Il duello tra Fusto e Pannone si ripete già dalle crono. Il ligure spara in soli tre giri sabato la pole in 1’21”6 che vale anche per il secondo turno di domenica, dove Pannone, che comincia a imparare la pista e solo nel finale del secondo turno si avvicina al leader ma rimane secondo per pochi centesimi. Terzo è Delmastro, staccato di un secondo mentre chiude la prima fila Ferrara.

La gara secca non dà molte possibilità a Fusto che dopo essersi portato al comando tiene la testa per tre giri cadendo all’ingresso dell’ovale. Pannone si porta solitario al comando incrementando su Delmastro, anche lui costante e lontano dalle marcature. Il ligure risale in sella al suo TMax ma il ritardo di 40 secondi è troppo alto e le posizioni che riesce a recuperare sono poche. Pannone vince facile su Delmastro e Ferrara, mentre al quarto posto Gaggino precede Fusto che in pochi metri si beve Russo e D’Elia, salvando in parte la gara.

 

Il prossimo appuntamento in autodromo è per il 29 maggio a Binetto, mentre una settimana prima, il 22 maggio sono di scena i Trofei Malossi Sicilia a Favara.

comments